IL DOLORE CRANIO-FACCIALE

Il dolore cranio-facciale
il dolore cranio-facciali sono un gruppo di sindromi dolorose che colpiscono in misura maggiore o minore alla testa e al viso. Il dolore può essere sordo e pulsante o un intenso e lancinante disagio in uno o entrambi i lati del viso o sulla fronte. Il dolore può essere causato da una malattia nervosa, un trauma o di un’infezione in una struttura del viso, ma può anche avere origine in zone limitrofe.
Il dolore cranio-facciale
 

CAUSE

  • Emicrania

  • nevralgia del trigemino
  • nevralgia del glossofaringeo

  • maggiore nevralgia del nervo occipitale o nevralgia di Arnold

  • nevralgia posterpetica (particolarmente fastidioso quando colpisce il ramo I, che è, del viso e degli occhi)

  • nevralgia del nervo intermedio

  • sindrome di dell’articolazione temporo-mandibolare

  • mal di testa vascolari de Horton o cefalea a grappolo

  • Cancro (di solito da invasione dei nervi cranici)

  • Carotidinia o dolore nella carotide

  • origine dentale (es. ascesso dentale)

  • Sinusite

  • Arterite dell’arteria temporale

  • Il trauma cranio-facciale

  • Post-chirurgici (specialmente dopo un intervento di chirurgia cranio-facciali)
     

E ‘essenziale distinguere tra diversi tipi di dolore cranio-facciale al fine di evitare trattamenti senza successo.

 
A volte il dolore si faccia per ragioni sconosciute.

 
DIAGNOSI
 

Sebbene la diagnosi si basa unicamente sulla storia e la sintomatologia, le moderne tecniche diagnostiche, in particolare le immagini ad alta risoluzione della RM, fornisce informazioni importanti per studiare le possibili cause di queste sindromi.

 
TRATTAMENTO
 

Farmacologiche

 
Il trattamento primario per ogni dolore che è farmacologica. In primo luogo cercare di eliminare la causa del dolore. Se questo non è possibile o se il dolore persiste nonostante la rimozione della causa, farmaci specifici deve essere somministrato in base al tipo di dolore. Il dolore nocicettivo risponde bene agli anti-infiammatori e gli oppiacei, ma il dolore neuropatico richiede antiepilettici e loro derivati.

Chirurgico

 
Se non c’è risposta alla terapia farmacologica o il risultato non è sufficiente, perché potrebbe essere un trattamento chirurgico. A seconda della causa del dolore è possibile applicare diverse tecniche coerenti con correnti elettriche per stimolare il danno del nervo o nervo, somministrare oppiacei nel cervello o interrompere le vie di trasmissione del dolore (Es. il nucleo caudalis DREZ o radiofrequenza ganglio sfeno-palatina). Ciò richiede una valutazione approfondita dei, i benefici dei rischi e le probabilità di successo. In generale, si consideri che il trattamento del dolore è una scala dove ogni passo si sale aumenta l’efficacia, ma anche aumentare il rischio di gravi effetti collaterali e complicanze.

Come risolvere il mio caso?