Craniotomia in anestesia locale e sedazione nel trattamento delle lesioni cerebrali in aree situate eloquente

Nella maggior parte dei tumori cerebrali l’asportazione radicale della lesione offre la migliore possibilità di guarigione o sopravvivenza a lungo termine. Alcuni di questi tumori sono tecnicamente difficili da usare. Altri sono tecnicamente realizzabili, ma costante nelle aree eloquenti. Sono lesioni che si trovano all’interno o in prossimità di aree cerebrali che controllano il, la sensibilità movimento, di parola e di ascolto e comprensione.

Che cosa allora? In casi selezionati in alternativa è la rimozione della lesione, mentre il paziente è rimanere svegli durante l’intervento chirurgico (craniotomia nel paziente sveglio). Questo intervento non è raccomandato per le procedure che possono essere eseguite in anestesia generale, senza alcun rischio particolare per innescare l’insorgenza di deficit neurologici.

Quali sono le aree eloquenti PREGIUDIZIO?

Aree cerebrali eloquenti
Alcune lesioni cerebrali sono situati in aree del cervello che governano tali funzioni importanti come sensazione, movimento, parola e comprensione orale. Si tratta di aree eloquenti.

 
Quando viene diagnosticata una lesione in queste aree, la lesione è di solito a loro carico che causano sintomi: difficoltà a parlare o comprendere un discorso, la paralisi di un braccio, ecc

Aree cerebrali eloquenti
 

Il problema potrebbe essere ancora maggiore quando il trattamento consigliato è l’intervento chirurgico. I suoi rischi sono le sequele neurologiche che possono verificarsi nel 80-95% dei pazienti operati in anestesia generale. La domanda che si pone è: quali sono le possibilità di evitare o almeno ridurre i deficit neurologici post-operatorio?

COSA HANNO possibilità di trattamento chirurgico?

Glioma area del movemento
Nota l’esistenza di una lesione cerebrale in un’area eloquente può assumere due atteggiamenti. Il primo approccio da considerare è la diagnosi: una biopsia al microscopio per identificare la natura della lesione, e quindi decidere se si desidera o meno un trattamento (di solito la radioterapia). Una biopsia è un intervento chirurgico minore, di solito stereotassica sarebbe chiaramente non curativa, ma la diagnosi.
Glioma area del movemento
 

Il secondo atteggiamento è decisa direttamente da un trattamento chirurgico: intervento chirurgico (craniotomia) volte a rimuovere il tumore. Dopo l’esame microscopico può anche comportare trattamenti adiuvanti come la chemioterapia o la radioterapia.

Ma questo intervento ha un elevato rischio di sequele. Il chirurgo può eseguire una rimozione parziale della lesione in anestesia generale. Lasciando parte di essa, la più vicina a queste zone, tentano di evitare possibili sequele post-operatorie. Ma lasciando parte della lesione maggiore ricorrenza. Se si preferisce la rimozione totale della lesione, la possibilità di trattamento è l’accurata identificazione della posizione del tumore e dei suoi rapporti anatomici, e il controllo intra-operatorio della funzionalità delle aree cerebrali che vengono manipolati. Il modo migliore per raggiungere questo obiettivo è quello di fare una craniotomia in pazienti svegli.

Tecnologia non evitare di essere sveglio durante l’intervento chirurgico?

Le più avanzate tecniche di imaging (TC spirale, RMN, angiografia a risonanza magnetica, PET, ecc) Consenti immagini molto accurata della lesione.

L’ultima tecnologia in microscopio operatorio con costruito neuronavigazione integrato finalizzato ad agevolare tutte queste immagini raggiungere la lesione il più accuratamente possibile.

Abbiamo anche la possibilità di eseguire un intervento chirurgico presso la sede della nostre società aperte risonanza magnetica, che in qualsiasi momento della chirurgia è possibile ottenere una resezione neuroimaging eseguiti aggiornato o la conferma del grado di rimozione al termine della chirurgia .

Ma la sfida rimane quella di mantenere intatte le funzioni cerebrali a rischio. Il migliore è proprio neurologico esame clinico neurologico, e per questo dobbiamo essere consapevoli.

In caso di lesioni alle aree senso-motoria durante l’intervento chirurgico in grado di eseguire le prove come potenziali evocati somatosensoriali intra-operatoria. Tuttavia, per l’identificazione e la valutazione dei settori correlati alla parola (parlare e comprendere, o di Broca e di Wernicke) migliore opzione è quella di effettuare la rimozione con il paziente sveglio.


QUALI SONO I RISCHI / VANTAGGI OFFERTI DA craniotomia AWAKE anestesia generale?

Eseguire una craniotomia in anestesia generale permette un miglior controllo degli eventi intra-operatoria (emorragia, convulsioni, tosse, diminuzione della ossigenazione cerebrale), in modo che sia il chirurgo e l’anestesista è preferito. Tuttavia, quando il rischio di sequele neurologiche post-operatorio è elevato, o accettato questo rischio importante, o l’asportazione chirurgica parziale.

Quando la procedura viene eseguita nel paziente sveglio in anestesia locale e sedazione, intra-operatoria possiamo monitorare le funzioni cerebrali a rischio attraverso una valutazione clinica continua. Attraverso questo abbiamo resezioni più ampie, con meno rischi di deficit neurologici.

L’anestesista, addestrati in Neuroanestesia e appositamente preparati per questo tipo di intervento chirurgico, resta in ogni momento al capezzale monitorare i segni vitali e il monitoraggio delle funzioni cerebrali a rischio.

COME E ‘l’operazione?

Il giorno prima dell’intervento, il paziente ha un colloquio con l’anestesista preanestetico, che così può incontrare la storia medica e chirurgica del paziente, esaminare, valutare i loro sistemi fisici e neurologici, e informare l’intera procedura.

L’importanza di questa visita è che durante l’intervento chirurgico, il neurochirurgo, e neuroanesthesiologist paziente si formano le tre un unico computer. collaborazione del paziente è essenziale e deve sapere in anticipo il processo e la cooperazione sarà richiesto.

Una volta in teatro, che si collega una cannula (una pressione, una vena periferica e la vena centrale, al gomito o collo) e di un catetere urinario. Sarà leggermente sedato per la vostra convenienza. Anche un anestetico locale è iniettato nei nervi che innervano la testa. Teli chirurgici sono sistemati in modo che l’anestesista e il paziente rimane contatto verbale e visivo.

 

Il clou è la rimozione della lesione. Durante questo periodo il paziente rimane completamente sveglio e neurologicamente valutate in modo continuato. Viene richiesto di ubbidire alcuni comandi semplici come aprire e chiudere la mano, piegare le ginocchia, contare fino a dieci, ecc Dopo l’asportazione chirurgica il paziente viene leggermente sedato ancora per la vostra convenienza.

Craniotomia paziente in anestesia locale e sedazione
Craniotomia paziente in anestesia locale e sedazione

PASSATO COME IL POSTO?

Dopo l’intervento chirurgico, il paziente viene trasferito all’unità di rianimazione (terapia intensiva) per il monitoraggio post-operatorio di 24 ore, come se l’azione è stata eseguita in anestesia generale. L’obiettivo è strettamente di monitoraggio durante le prime ore post-operatorio.

Il giorno dopo l’intervento il paziente viene trasferito al reparto, dove è entrato un altro 3-5 giorni.

L’obiettivo di questa chirurgia è quello di mantenere lo stato neurologico prima dell’intervento chirurgico, che si ottiene nella maggior parte dei casi.

Quali sono le complicanze POSSIBILE?

E ‘raro complicanze intra-operatorie sorgere, che sono quelli di qualsiasi craniotomia. Il rischio aggiunto il fatto che il paziente rimane sveglio, perché se si avrà bisogno di essere intubato in fretta, e l’intubazione urgente è un rischio che una regola.

COSA per ottenere risultati?

I risultati sono molto favorevoli, dal momento che nella nostra serie, lo stato neurologico è stato mantenuto a circa l’80% dei pazienti. In circa il 15% vede il deficit che è recuperato entro 1 mese. In circa il 5% rimanente deficit neurologici sono permanenti e non recuperare.

 
IN SINTESI

 
Craniotomia in pazienti svegli è un’opzione da considerare in alcune lesioni in aree cerebrali eloquenti.

Come risolvere il mio caso?